Scroll Top
 

Regole Omaha

Introduzione

 
 
 

L'Omaha è una variante del Texas Hold'em. I meccanismi e le procedure di gioco (5 community cards, 4 giri di puntate, le azioni al tavolo) sono del tutto analoghi a quelli del Texas con due determinanti differenze:

- Il giocatore dispone di 4 pocket cards
- Per formare la miglior combinazione possibile il giocatore deve necessariamente utilizzare 2 delle 4 carte in mano e 3 delle 5 carte in tavola

Un esempio può aiutare a capire quanto queste differenze influiscano sulla formazione della miglior combinazione possibile rispetto al Texas.

In tavola ci sono le community cards rappresentate nella figura a lato.
 

 

Le nostre pockets cards sono:

 
 

L'asso di cuori in mano può portarci a pensare di aver chiuso colore di cuori. Sbagliato perché a differenza del Texas Hold'em, nell'Omaha dobbiamo sempre utilizzare 2 delle 4 carte in mano e solo 3 delle 5 community cards. Quindi per fare colore avremmo bisogno di un'altra carta a cuori.

Inoltre non possiamo fare nemmeno doppia coppia (JJ e 33) perché abbiamo già usato 2 delle nostre pocket cards per formare la coppia JJ.

In definitiva nell'esempio riportato, la nostra combinazione migliore è una semplice coppia di Jack. Un buon punto nel Poker Texas Hold'em ma decisamente debole nell'Omaha dove le combinazioni possibili nel corso di una mano sono maggiori di quelle del Texas, avendo ogni giocatore 4 carte in mano anziché 2.

È quindi fondamentale fare esperienza nel leggere le mani e imparare a capire velocemente quali siano le combinazioni possibili, cioè le combinazioni che teoricamente possono aver chiuso i tuoi avversari.

Ultima differenza significativa tra il Texas e l'Omaha è il tipo di puntate. A Omaha non si gioca No Limit ma Pot Limit, quindi il limite di puntata massima è sempre il valore del piatto nel momento della puntata. Questo limite sarà calcolato automaticamente dal software in ogni fase della mano.